Abbazia di Sankt Ottilien


L'abbazia di Sankt Ottilien costituisce oggi uno dei complessi monastici più interessanti e spettacolari della Chiesa in Germania. Si trova in Baviera, a sud della Germania, a metà strada tra Monaco e Augsburg.

Nel cuore di Sankt Ottilien c'è la chiesa, costruita all'inizio del XX secolo in stile neogotico. Tutto il complesso è dedicato, come l'Abbazia, al Sacro Cuore di Gesù. Internamente ad esso, c'è la clausura con le celle dei fratelli della comunità, e le sale comuni, come il refettorio, la biblioteca, l'amministrazione, le sale di ricevimento, il capitolo, ecc.

L'aspetto esteriore di Sankt Ottilien è quello di una città. Accanto al monastero, c’è la casa degli esercizi. E’ il luogo di una delle attività più importanti dei monaci, e attira migliaia di persone che, durante tutto l'anno, si trattengono per partecipare alle numerose attività svolte. C'è anche una foresteria, per quelli che vogliono passare qualche giorno nel monastero.

Dietro la Casa degli Esercizi, c'è l'Istituto Rabano Mauro, dove studiano circa settecento giovani, come passo precedente prima dell'università. Accanto all'Istituto c’è una stazione ferroviaria, che agevola l'arrivo a Sankt Ottilien.

Di fronte alla casa degli esercizi, è il negozio monastico e la sala espositiva. Accanto ad esso è l'Editoriale e Printing Eos, dedicato alla pubblicazione di testi, principalmente di carattere spirituale e storico. In questa stessa zona c'è la cosiddetta Procura della Missione, un'istituzione destinata a raccogliere fondi per coprire i vari progetti missionari che la Congregazione sostiene. La Procura fa parte della Casa della Congregazione, sede della Congregazione di Sankt Ottilien e quindi del suo abate presidente, Padre Jeremiah Schröder, che insieme ad altri confratelli hanno in questo edificio la loro base operativa.

Un altro capitolo importante della vita di Sankt Ottilien è costituito dalle fattorie. Molti ettari sono coltivati ​​dai monaci e da lavoratori assunti a tale scopo. Insieme a questo, viene gestito un importante allevamento di bovini, suini e pollame.

 
 

Alla testa dell'Abazzia c'è il P. Archiabbate, Wolfgang Öxler, eletto nel dicembre 2012.